Sabato, 20 novembre 2021

Perché parlare ancora di patriarcato

patriarcato vandA edizioni

EVENTO ONLINE | Ore 16.00

Tavola rotonda, a partire dal libro, con Laura Boella (filosofia morale, Università di Milano),  Carol Gilligan (psicologia e studi di genere, Harvard University), Naomi Snider (psicoanalista, New York University), Wanda Tommasi (storia della filosofia, Università di Verona). 

Coordina Marina Calloni (filosofia politica, Università Milano-Bicocca).

Quali sono quei meccanismi psicologici, sociali e culturali che permettono al patriarcato di perdurare e di riprodursi nel corso dei millenni, perpetuando discriminazioni e diseguaglianze di genere, nonostante il persistente attivismo dei movimenti internazionali delle donne e la promozione di leggi a favore della parità?

L’incontro intende mettere a tema tali questioni, prendendo spunto dal libro su “Perché il patriarcato persiste?”, scritto da Carol Gilligan e Naomi Snider, riconosciute fra le più influenti psicologhe femministe contemporanee. A partire dalla principale tesi sostenuta – secondo la quale il patriarcato assolve a una specifica funzione psicologica, imponendoci di sacrificare l'amore a vantaggio della gerarchia - , sarà sviluppato un dibattito con le autrici e con filosofe che hanno a lungo studiato il fenomeno.

In collaborazione con il Centro di ricerca dipartimentale ADV (Against Domestic Violence).

LIBRO PRESENTATO:
C. Gilligan e N. Snider, Perché il patriarcato persiste?. Milano, VandA.edizioni, 2021

 

Per partecipare all’evento è necessario iscriversi tramite il form online

Segui l'evento online

su Webex – password precompilata (in caso di problemi: patriarcato)