Inizio della pagina -
 
 
Menu di navigazione - albero
 
 
 
|
Lista dei comandi
|
English version
Area redazionale
Versione ad elevata leggibilità
Stampa
Dim. testo:rimpicciolisci testo | normalizza testo | ingrandisci testo  
spacer
contattaci: biblioteca@unimib.it
Logo Università Bicocca
Menu Principale
|
Sede Centrale
|
|
Sede di Scienze
|
|
Sede di Medicina
|
Sei in: Home > Patrimonio e fondi speciali > Fondi speciali e donazioni > Fondo Accademia Italiana della Cucinaspacer
Biblioteca Nazionale dell'Accademia Italiana della Cucina “Giuseppe Dell’Osso”
Origini e sviluppo del fondo
Logo Accademia Italiana della Cucina

La Biblioteca Nazionale dell’Accademia Italiana della Cucina è stata concessa in comodato d’uso all’Università degli Studi di Milano Bicocca in modo da rendere disponibile a studenti, docenti e ricercatori un significativo patrimonio dedicato alla gastronomia e alle scienze dell’alimentazione.

La Biblioteca, intitolata allo scomparso prof. Giuseppe Dell’Osso, già Presidente dell’Accademia (2001-2008), è stata costituita con l’intento di trasformare la raccolta accademica in un centro bibliografico dedicato alla cultura del cibo che potesse porsi come punto di riferimento per la ricerca e la conoscenza della produzione editoriale a carattere gastronomico.

Il ricco patrimonio della Biblioteca dell’Accademia ospita pregevoli pubblicazioni moderne di saggistica gastronomica, cucina regionale italiana, prodotti della tavola, nutrizione e dietetica, cucina estera in lingua italiana e straniera. Ampio spazio è riservato alle opere che hanno fatto la storia della gastronomia, da Apicio a Bartolomeo Scappi a Vincenzo Corrado fino ad arrivare all’Artusi, tutte presenti in edizioni anastatiche di pregio.

Una sezione ad hoc è dedicata alla produzione editoriale dell’Accademia, che comprende i cataloghi delle mostre itineranti organizzate dall’associazione, le collane di cultura gastronomica, i volumi monotematici a cadenza annuale dedicati alle problematiche del panorama alimentare contemporaneo, i ricettari che raccolgono la cucina tradizionale del territorio e la rivista mensile Civiltà della tavola, organo di informazione ufficiale dell’Accademia. Da ricordare i Quaderni dell’Accademia che contengono relazioni di convegni e assemblee dell’associazione. Di grande importanza le opere realizzate dalle Delegazioni accademiche presenti in Italia e all’estero, in cui rientrano atti di convegni e monografie dedicate ad attività e iniziative delle Delegazioni.

Un capitolo a sé è costituito dalla raccolta delle ricette depositate che comprende la documentazione (dai disciplinari agli atti notarili) necessaria per il deposito delle ricette tradizionali presso le Camere di Commercio.

Profilo dell'Accademia

L’Accademia Italiana della Cucina è un’associazione culturale fondata a Milano nel 1953 da Orio Vergani, giornalista di fama ed eccellente cultore gastronomico, e da altri esponenti del milieu culturale e imprenditoriale del tempo. Ha come finalità la tutela delle tradizioni della cucina italiana, lo studio della civiltà della tavola e la promozione di progetti e iniziative di ricerca e divulgazione della gastronomia del nostro Paese.

Da sempre l’Accademia è in prima linea nella difesa della cucina, una delle espressioni più profonde della cultura di un Paese, frutto della storia e della vita dei suoi abitanti. L’associazione promuove ricerche e indagini al fine di riscoprire le nostre radici anche attraverso la cucina, cultura attiva frutto della tradizione e dell'innovazione, da salvaguardare e tramandare alle generazioni future.

L’Accademia analizza usi e costumi, stili di vita, consuetudini e tradizioni della civiltà del gusto allo scopo di riscoprire sapori perduti e ingredienti del passato e allo stesso tempo confrontarsi con l’innovazione, sempre nel rispetto delle tradizioni e della storia gastronomica di un popolo.

Tipologia e fruibilità del materiale

Il materiale è costituito da circa 5000 monografie riguardanti la civiltà della tavola, l’alimentazione e la gastronomia. I documenti, collocati presso la Sede Centrale della Biblioteca di Ateneo  (III piano), sono catalogati e quindi rintracciabili nell’OPAC del Polo SBN Regionale Lombardia e a partire dalla pagina della Biblioteca "Giuseppe Dell'Osso".

|Menu inferiore|  •  Glossario  •  Commenta il sito  •  Mappa  •  Accessibilità  •  Privacy  •  Statistiche  •  Credits  •
 
clicca qui per andare alla pagina iniziale del portale di ateneoclicca qui per andare alla pagina iniziale